Accoglienza minori

Accoglienza temporanea in strutture, gruppi famiglia e comunità alloggio

Le comunità di accoglienza per minori fanno parte della rete dei servizi utilizzati per garantire, in alcuni casi, un'adeguata tutela dei minori.
Le comunità accolgono i bambini/e - ragazzi/e che si trovano temporaneamente in situazione di rischio.
L'accoglienza è temporanea e il periodo di permanenza in comunità viene di volta in volta concordato con i servizi sociali dei centri servizi territoriali (Cst) che seguono la situazione.

Le comunità di accoglienza si dividono in:
  • gruppi famiglia o comunità alloggio - strutture educativo-assistenziali organizzate sul modello familiare, costituite da uno o due educatori e quattro-sei minori ospiti;
  • istituti educativo/assistenziali - strutture per minori che possono essere a carattere:
    - residenziale, nei casi in cui il minore ha bisogno di un intervento di tutela educativo/rieducativo che prevede l'allontanamento dal nucleo familiare;
    - diurno feriale, quando è sufficiente integrare i bisogni di tutela del minore con un sostegno educativo-scolastico o di animazione;
  • comunità di pronta accoglienza - comunità che offrono accoglienza immediata e tutela nei confronti di quei minori che vengano a trovarsi in condizioni di rischio e per i quali non è possibile contare sulle normali capacità di protezione da parte del nucleo familiare.
    Le comunità di pronta accoglienza possono attivarsi solo su richiesta del Tribunale per i minorenni, della Polizia minorile delle Questure o dei servizi sociali territoriali.

Follow by Email

traslate in english