"scarta la tua memoria, scarta il tempo futuro del tuo desiderio; dimenticati entrambi, in modo da lasciare spazio ad una nuova idea. Forse sta fluttuando nella stanza in cerca di dimora, un pensiero, un'idea che nessuno reclama..." Bion

Aggiornamenti in merito al mancato raggiungimento del quorum


Cara Collega, caro Collega,
desidero aggiornarti sulle decisioni che ho preso in questi giorni in merito al mancato raggiungimento del quorum.
Come Presidente mi sto innanzitutto battendo affinché queste votazioni possano essere considerate valide, e in tal senso, come unico soggetto legittimato a farlo, ho proposto con decisione un interpello all’Ufficio Vigilanza sui Consigli Professionali del Ministero di Giustizia e, per conoscenza, al Consiglio Nazionale dell’Ordine, chiedendo che le schede che possono rappresentare una chiara volontà di partecipazione al voto (oltre trenta) vengano conteggiate al fine del raggiungimento del quorum.
Ho anche richiesto al Ministero, come seconda possibilità, il parere sulla fattibilità dell’indizione di una terza convocazione a breve termine, ottenendo così un importante risparmio in termini economici e di tempo. Sicuramente si tratterebbe di una soluzione meno auspicabile della prima ma certamente migliore rispetto a dover ricominciare daccapo il processo elettorale, tenendo conto anche dell’importante dispendio economico necessario per una nuova indizione di elezioni (costi di stampa delle schede, della spedizione delle lettere agli iscritti, del seggio, dei notai, ecc.).
Auspico con forza che la risposta del Ministero sia celere e positiva, e comunque ritengo che nulla vada lasciato di intentato affinché l’impegno dei tanti colleghi che hanno votato, spesso con non piccolo sacrificio personale, venga pienamente rispettato e valorizzato.
Nell’attesa ogni candidato deve, a mio avviso, saper prescindere da quelle che possono essere le sue percezioni dell’andamento del voto espresso e impegnarsi a fondo sostenendo la validità e l’eticità della scelta che come Presidente dell’Ordine ho fatto e continuerò a sostenere in ogni sede. Occorre lasciare le logiche di parte per sostenere, con forza e determinazione più che mai in questo momento, l’interesse e le buone ragioni della nostra professione.
Chiedo dunque il pieno appoggio di tutti in questa mia azione e la rinuncia a pubblicare articoli online (e inviare newsletter) offensivi e diffamatori in quanto, soprattutto ora, abbiamo bisogno di essere uniti per affrontare e superare questo delicato momento in cui, purtroppo, a rimetterci sono solo gli iscritti, che pur continuando a pagare la quota annua si vedono azzerati i servizi, le attività e gli eventi che, faticosamente, sono stati avviati e realizzati in questi anni.
Il Presidente
Marco Nicolussi

Follow by Email

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

traslate in english