Mobbing: definizione ed etimologia

Prendo da Wikipedia la definizione di mobbing, per permettere una chiara comprensione di questo fenomeno, che viene spesso ignorato, e che, se anche è molto difficile da dimostrare è deleterio per la psiche ed il soma.
"Mobbing : nell'accezione più comune in Italia, un insieme di comportamenti violenti(abusi psicologici, angherie, vessazioni, demansionamento, emarginazione, umiliazioni, maldicenze, ostracizzazione, etc.) perpetrati da parte di uno o più individui nei confronti di un altro individuo, prolungato nel tempo e lesivo della dignità personale e professionale nonché della salute psicofisica dello stesso. I singoli atteggiamenti molesti (o emulativi) non raggiungono necessariamente la soglia del reato né debbono essere di per sé illegittimi, ma nell'insieme producono danneggiamenti plurioffensivi anche gravi con conseguenze sul patrimonio della vittima, la sua salute, la sua esistenza."
ETIMOLOGIA:  agli inizi degli anni '70, l'etologo Konrad Lorenz utilizzò il termine "mobbing" per descrivere un particolare comportamento aggressivo messo in atto da individui della stessa specie con l'obbiettivo di escludere un membro dello stesso gruppo. In particolare in ornitologia, mobbing indica  il comportamento di gruppi di uccelli di piccola taglia nell'atto di respingere un rapace loro predatore.

Follow by Email

traslate in english