"scarta la tua memoria, scarta il tempo futuro del tuo desiderio; dimenticati entrambi, in modo da lasciare spazio ad una nuova idea. Forse sta fluttuando nella stanza in cerca di dimora, un pensiero, un'idea che nessuno reclama..." Bion

Il bambino diversamente abile: quando nasce

Quando nasce  un bambino? 
Viene immediato pensare che la risposta sia :  quando viene partorito, non è così. Il bambino nasce nella mente della madre, è una nascita soggettiva, a seconda della donna, possono esserci pensieri su come sarà il proprio figlio, quando viene a sapere di essere in stato interessante, oppure ancora prima,  quando con il partner fantastica una famiglia con tanti figli, parla di come saranno, che lavoro faranno, che carattere avranno ecc. Il bambino pian piano assume un volto ( gli occhi della mamma, le labbra del papà , i capelli del nonno ecc), e personifica i sogni e le speranze dei genitori. La nascita stessa è inoltre sia un modo per completare l’identità materna, sia una proiezione del senso stesso della vita di coppia. La nascita è anche  un’attesa sociale, in primis  per la famiglia d' origine (genitori, nonni, zii ecc), poi per lo Stato, che predispone attorno al nascituro un percorso fatto di diritti e doveri.  Il mettere al mondo una nuova vita non è solo un fatto personale , ha pertanto una valenza socio-giuridica, in quanto  vanno a definirsi vincoli ed obblighi, da quello della successione a quello dell’onere solidaristico intra-familiare. 
Quindi il bambino "nasce " prima del parto. 
A breve affronterò l'argomento  legato alla scoperta di essere in attesa di un bambino diversamente abile.

Follow by Email

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

traslate in english